Ruolo della idropinoterapia nel trattamento medico ed extracorporeo (ESWL) della calcolosi Renoureterale Uratica

Gli Autori presentano i risultati di uno studio sul ruolo della terapia idropinica nel trattamento medico ed extracorporeo della calcolosi renoureterale uratica. Sono stati reclutati 57 pazienti con calcolosi uratica e suddivisi in 3 gruppi in base alle loro caratteristiche metaboliche e litiasiche. I pazienti del 1° gruppo sono stati trattati con alcalinizzazione e idropinoterapia con acqua oligominerale aspecifica, mentre quelli del 2Q e 3Q gruppo sono stati trattati con alcalinizzazione e acqua oligominerale alcalina. I risultati del gruppo in protocollo sono stati confrontati con quelli di un gruppo “storico” di 149 pazienti con calcolosi uratica suddivisi in base ai criteri suddetti. I risultati nel gruppo di pazienti in protocollo sono migliori: 100%, 92% e 100% di pazienti liberi da calcoli contro 1’84%, 69% e 91 % nei gruppi A, Be C rispettivamente. I tempi di clearance sono stati inferiori nel gruppo in studio. Non ci sono state reazioni avverse di rilievo durante la terapia medica. I valori del pH urinario prefissati sono stati raggiunti con una posologia inferiore dell’alcalinizzante nel gruppo in studio rispetto al gruppo controllo. Parole chiave: calcolosi uratica – ESWL – idropinoterapia.


Unità di Litotrissia Extracoporea – Sezione di Urologia Università degli Studi di Palermo – Prof. G. Caramia – 2002

DOWNLOAD: rocchetta-depurazione-idropinoterapia-calcolosi-renoureterale-uratica.pdf - 2.50 Mb


Share